Image taken from: https://pancakebunny.finance/pool

PancakeBunny e la DeFi su BSC che apre ad Ethereum


Per gli amanti della Binance Smart Chain che però hanno già un piede nella staffa di Ethereum, in questo articolo vorrei approfondire un progetto crosschain ormai abbastanza consolidato, che farà ingolosire soprattutto gli appassionati di CAKE: parlo di PancakeBunny, per gli amici Bunny.

bunny2.png

Nato dell'ottobre del 2020, questo portale sfrutta il successo di PancakeSwap e offre agli holder di CAKE uno strumento in più per massimizzare i profitti. Bunny ha la particolarità (pian piano adottata anche da altri portali tra i quali lo stesso PancakeSwap nel suo ultimo aggiornamento) di reinvestire automaticamente gli interessi che l'utente matura nelle varie pool. Potrebbe sembrare cosa di poco conto, ma l'auto-compound (il reinvestimento automatico) è uno strumento eccezionale per noi piccoli investitori, anche se non soprattutto perché ci evita i costi di transazione derivanti dalla raccolta degli interessi e poi dalla loro reimmissione nella pool. Per le caratteristiche che vedremo in seguito, l'auto-compound vale per tutte le farm e single token ad eccezione del token di governance BUNNY. Per la maggior parte delle pool, la piattaforma opera questo auto-reinvestimento ogni due ore.

bunny7.png

Come siamo abituati a vedere in progetti simili, anche PancakeBunny come abbiamo accennato ha un suo token nativo, BUNNY, che permette ai possessori di partecipare alla governance del sistema e di ricevere una parte delle commissioni di performance del portale. Questo token non è pre-minato, ma viene coniato attraverso smart contract nella misura di 5 BUNNY per ogni BNB che la piattaforma guadagna in commissioni di performance. Questa fornitura ha già subito un halving (programmato e approvato dalla community) in quanto originariamente i BUNNY per BNB erano 10. In un annuncio pubblicato il 7 maggio scorso, il team ha comunicato alla community che il volume di liquidità totale della piattaforma ha superato i 7 miliardi di dollari. Un risultato straordinario se pensiamo che PancakeBunny è attivo solo da pochi mesi. Come conseguenza di questo successo, è stato proposto un nuovo halving (che dovrà essere comunque approvato dagli utenti con potere di voto) che porterebbe il tasso di emissione a 3 BUNNY per BNB. Inoltre, verrà messo ai voti della community il passaggio ad un meccanismo di emissione dinamico, che permetta di adattare il tasso di conio all'andamento di BUNNY rispetto a BNB, ovvero emetterne di più quando il valore di BUNNY decresce rispetto a BNB ed emetterne di meno quando avviene il contrario.

bunny1.png

Ma, tornando a noi, cosa sono le commissioni di performance sulle quali si basa l'emissione di nuovi BUNNY? Queste rappresentano la "tassa" pari al 30% che andremo a pagare quando ritireremo i nostri profitti (non il capitale investito, solo i guadagni) dalla pool che li ha prodotti. La percentuale è di certo alta, ma l'onere è addolcito dal fatto che partecipando ad una qualsiasi pool guadagneremo, oltre ad un eventuale altro token, anche BUNNY, diventando quindi holder e beneficiari di questo meccanismo.
Diversa da quella di performance è la commissione di prelievo, fissata in questa piattaforma allo 0,5% (sul capitale depositato, in questo caso) se si ritirano i fondi entro le 72 ore dal deposito. Superata questa soglia temporale, la commissione di deposito viene azzerata. Anche questa tassa è volta a tutelare gli utenti che danno fiducia alla piattaforma tenendo in stake i propri fondi per lunghi periodi.

bunny6.jpeg

Bunny è stato sviluppato da un team di programmatori e fervidi sostenitori della blockchain. Il codice è reperibile su GitHub e l'audit è stato effettuato da Haechi Labs senza che venissero riscontrate importanti criticità. L'audit, ovvero il controllo della piattaforma, unitamente al codice pubblico, che ne garantisce la trasparenza, rendono Bunny una Dapp sostanzialmente sicura (con gli stessi rischi di piattaforme più consolidate come PancakeSwap). Qui trovate il codice e il report audit.
Ma passiamo alla caratteristica crosschain. PancakeBunny fa un po' il percorso opposto rispetto ad harvest.finance, aprendosi dalla Smart Chain a Ethereum. Seguendo un percorso in dodici passaggi da febbraio è infatti possibile utilizzare la funzione "crosschain farming", ovvero sfruttare i token LP ottenuti su Uniswap come garanzia collaterale per avere dei token LP PancakeSwap da utilizzare nelle pool della piattaforma. Quando l'utente decide di ritirare i token dalla pool di BunnySwap e riavere i suoi token LP Uniswap, la piattaforma paga i profitti accumulati in ETH. Per ora gli unici token supportati sono USDT-ETH LP, USDC-ETH LP e DAI-ETH LP ma a breve dovrebbero ampliare l'offerta. Per la fine dell'anno, invece, è prevista la release dell'app mobile. Se siete interessati ai futuri sviluppi di BunnyPancake, potete consultare qui la road map completa.

bunny3.PNG

Tornando ai prodotti disponibili sulla piattaforma, la maggior parte è riservata ai token FLIP, ovvero quelli che otteniamo quando forniamo liquidità, ovvero blocchiamo la stessa quantità di due differenti token (CAKE-BNB o BUNNY-BNB ad esempio), su un exchange, ma troviamo anche pool per single token come BNB o stablecoin come BUSD. La stretta partnership con PancakeSwap emerge in maniera netta quando osserviamo i token LP utilizzabili, anche se il team ha già annunciato di voler accogliere token di altre piattaforme DeFi (e Venus ne è già un esempio concreto).
Se non avete token da mettere in pool, nella sezione Zap potrete scambiare le vostre crypto con tutti i token supportati dalle varie pool. Potrete addirittura convertire una single coin direttamente in un token FLIP!

bunny5.PNG

Io ad esempio ho deciso di mettere 2.64 CAKE in una auto-compounding pool che ha un APY composto pari al 163%: 100% dall'APY pool, ovvero il tasso d'interesse sul token messo in stake (CAKE nel mio caso) considerando l'auto- rinvestimento; 63% dal APY Bunny, ovvero il premio pagato in BUNNY che riceveremo sulla base della commissione di performance della quale abbia parlato in precedenza. A questi due APY, se avessi messo in stake un token FLIP (di liquidity pool), si sarebbe aggiungo l'APY Swap, che rappresenta l'aumento di valore del token LP dato dalle ricompense ricevute per le commissioni di swap sulla coppia per la quale si è fornita liquidità sull'exchange (come nel caso, ad esempio, di un CAKE-BNB LP token).

bunny4.PNG

In conclusione, PancakeBunny è tra i progetti di finanza decentralizzata più interessanti in circolazione. L'implementazione del meccanismo* crosschain, l'halving* nell'emissione dei token di governance e gli sviluppi futuri già annunciati sulla road map lo rendono, almeno sulla carta, uno strumento con ottime prospettive future. Vale sicuramente la pena dargli un'occhiata.

 

 

Ho pubblicato originariamente questo articolo su PeakD.

 

 

Link utili (per guadagnare ed aiutarmi a guadagnare):

Binance Exchange

ExpressCrypto: your best faucet

Join Cointiply: faucet, survey and more!

Online arcade game: PipeFlare

Play, earn, repeat: Womplay

Discover Upland and start earning!

The Sandbox: Join the Metaverse!

Join publish0x, earn by reading!

Earn with Honeygain

Join Torum, the crypto social network

How do you rate this article?


15

0

ifiwasfrank
ifiwasfrank

I am an Italian crypto holder with a degree in "International cooperation, development and human rights". I love reading novels and playing my guitar.


Cryptovalute e dintorni
Cryptovalute e dintorni

Brevi pillole sul mondo delle monete virtuali (e non) redatte da un blogger qualunque...

Send a $0.01 microtip in crypto to the author, and earn yourself as you read!

20% to author / 80% to me.
We pay the tips from our rewards pool.